Il condomino diventa comproprietario pagando una quota al valore attuale dell’ascensore privato