Condominio

Condominio e rumori molesti: cosa fare?

Condividi ...

Viviamo in condominio e il nostro vicino è rumoroso. Per esempio fa andare la lavatrice di notte, usa un altro elettrodomestico rumoroso abbastanza da impedirci di dormire.

In questi casi come ci dobbiamo comportare?

Ovviamente la prima cosa da fare è cercare di parlare con il vicino di casa ed in modo civile chiedergli di modificare le proprie abitudini. Ovviamente si spera che questo funzioni, ma delle volte chi mette in atto questi comportamenti può non avere scelta, per es. una persona che è fuori di casa tutto il giorno e non ha materialmente il tempo di fare determinate incombenze.

lavatrice e rumori in condominio

Purtroppo se siamo tra quelli che hanno un vicino rumoroso possiamo ‘consolarci’ pensando di non essere gli unici. Infatti il numero di contenziosi dovuti a rumori in condominio è abbastanza elevato ed è relativo all’utilizzo improprio di alcuni elettrodomestici. Il caso più comune è quello dell’utilizzo improprio della lavatrice.

Il regolamento di condominio può vietare l’utilizzo della lavatrice di notte?

Il generale è proprio il regolamento di condominio che indica quali sono gli orari in cui utilizzare i dispositivi e gli elettrodomestici più rumorosi, ad esempio: lavatrice, aspirapolvere, frullatore, …

In assenza di indicazioni nel regolamento del condominio il riferimento è l’articolo 844 c.c. che stabilisce le soglie della normale tollerabilità quale parametro di buon senso per i rumori. Infatti tale articolo recita: “Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino , se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi.”

Quindi la valutazione è assolutamente discrezionale e questo è uno dei motivi per cui non sempre si riesce a fermare i litigi tra vicini.

Inoltre la regola generale per il discorso dei rumori vuole che in queste fasce orarie siano dedicate al rispetto del silenzio in condominio:

  • prima delle 8:00
  • tra le 13:00 e le 16:00
  • dopo le 22:00

Rumori di notte in condominio: come difendersi legalmente da vicini maleducati

Se nonostante il divieto da regolamento il vicino accende la lavatrice di notte e voi non riuscite a dormire cosa dobbiamo fare?

Come dicevo prima, bisognerebbe sempre prima cercare di risolvere possibili controversie condominiali in modo pacifico. Non ci stancheremo mai di ripeterlo. La prima cosa da fare allora può essere inviare al vicino rumoroso che non rispetta il regolamento di condominio una lettera di diffida (meglio se controfirmata dall’amministratore di condominio).

Se questa dovesse sortire effetto, non resta che procedere per vie legali. Il giudice incaricherà verosimilmente un tecnico di effettuare una perizia fonometrica volta a verificare se effettivamente il rumore sia sopportabile oppure no; in questo caso il condomino rumoroso rischia una sanzione fino a 300 euro per disturbo della quiete pubblica.

Lascia un commento